Scheda Consiglio

« Indietr

 

Come scegliere tra Conto corrente e libretto di risparmio

Meglio un libretto di risparmio o un conto corrente? Ecco le differenze.

Libretto di risparmio

I minorenni necessitano della firma congiunta di un genitore o di chi ne fa le veci. Sul libretto stesso vengono annotate le varie operazioni di prelievo e pagamento. Permette di effettuare versamenti e prelievi presso la filiale, senza vincoli d’età ed ha bassi costi di gestione. Alcune banche offrono anche una carta Bancomat abilitata a eseguire prelievi e pagamenti anche allo sportello automatico.

Conto corrente

Per aprirlo occorre essere maggiorenni ed esibire un documento d’identità oltre a comunicare il proprio codice fiscale. Si riceve per posta l’estratto conto con le operazioni effettuate, o lo si può consultare su Internet se si ha il servizio di home banking. C’è poi la possibilità di eseguire bonifici, utilizzare il bancomat e la carta di credito o pagare con assegni.

Queste infine alcune regole per risparmiare sul C/C:
- conservare e controllare la documentazione, per verificare eventuali peggioramenti delle condizioni (la Banca deve comunicarvele e voi avete la possibilità di recedere dal contratto senza penalità) e come prova in caso di contestazioni.
- Prelevare solo da sportelli bancomat della propria banca, per evitare di pagare commissioni inutili.
- Evitare di andare in rosso: per lo scoperto di conto corrente sono previsti interessi e spese piuttosto salati.

Ti è piaciuto questo consiglio e vuoi lasciare un commento?

Nome

Email

Commento

Il tuo voto  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

« Indietro

Analisi di borsa